La gestione dei processi aziendali

In azienda la gestione dei processi è un elemento di fondamentale importanza per la crescita dell’organizzazione. La connessione di tutti i passaggi necessari alla creazione e allo sviluppo del prodotto o del servizio e la definizione di ogni singola azione del processo attraverso una mappa precisa e costantemente monitorata, fornisce all’azienda riduzione degli sprechi, efficienza ed efficacia nella creazione del valore in ogni singolo passaggio.

Cosa sono i processi aziendali?

I processi aziendali rappresentano l’insieme delle procedure operative di un’organizzazione definendone le risorse e le azioni necessarie alla creazione di un prodotto o di un servizio. Il fine ultimo del processo aziendale è modificare la risorsa iniziale per la creazione del prodotto o del servizio destinato alla vendita sul mercato.

Perché è importante avere processi interni efficienti?

L’efficienza nei processi interni aziendali guida l’azienda al conseguimento degli obiettivi
economico-finanziari attraverso la realizzazione degli obiettivi prefissati nel piano strategico. Processi aziendali adeguati alla singola realtà lavorativa, studiati e costruiti per creare valore ad ogni passaggio della fase operativa, migliora l’efficienza dell’organizzazione e consente di soddisfare il cliente rispettando i tempi consegna e la qualità del prodotto o del servizio offerto.

Quali figure sono essenziali nei processi aziendali?

Le figure che sono fondamentali per la realizzazione di un processo efficace ed efficiente sono tre:

  • Il responsabile del processo: il soggetto che crea la programmazione individuando le figure
    operative, le attività e le fasi necessarie al completamento del processo stesso;
  • Il responsabile operativo: colui che controlla direttamente la gestione e l’esecuzione del
    processo, interagendo attivamente con le figure operative;
  • Il process worker: colui che materialmente opera all’interno del processo in ogni singola
    fase per il raggiungimento dell’obiettivo.

 

L’importanza del coordinamento

Affinché un processo sia efficiente ed efficace è necessario che ogni singola fase sia adeguatamente coordinata e diretta in modo tale da non creare spazi o margini di spreco. Ogni singola unità operativa deve sapere esattamente come e quali azioni svolgere. Il singolo operatore deve essere supportato attraverso la comunicazione, la collaborazione e il continuo scambio di informazioni con il responsabile operativo che, grazie alla presenza costante e attiva, fornisce un valido aiuto nella gestione di eventuali problematiche.

La BSC (Balanced scorecard) e l’importanza dell’area processi

Nella visione di Kaplan e Norton i processi aziendali sono considerati una delle quattro aree
fondamentali che un’azienda deve organizzare, implementare e monitorare. Avendo ben chiara la
visione e la strategia, l’azienda deve essere in grado di istituire al proprio interno processi ben
coordinati, efficienti ed efficaci per soddisfare il cliente finale in primis, ottenere un prodotto o un servizio in grado di reggere la concorrenza ed eliminare al contempo inefficienze che potrebbero generare crisi o momenti di stasi nella produzione. È necessaria una mappatura dei processi aziendali che definiscono in modo chiaro e immediato i flussi operativi di ogni singolo prodotto o servizio. Monitorando costantemente i flussi è più facile capire quali sono le inefficienze e agire tempestivamente per ripristinare il corretto scambio di informazioni per raggiungere l’obiettivo identificato nel piano strategico.

Vuoi approfondire?

Altri Articoli recenti

Il concordato preventivo biennale

La recente riforma fiscale, con il D.Lgs. 2024, punta alla semplificazione degli adempimenti fiscali e alla collaborazione spontanea tra fisco e contribuente. Una delle novità

CONTINUA