L’interesse della Magistratura sugli Adeguati Assetti

La Scuola Superiore della Magistratura, Ente di formazione e aggiornamento professionale per Magistrati, ha pubblicato il Quaderno n. 18: “Gli assetti organizzativi per l’impresa”. Il volume, dedicato interamente all’art. 2086 del c.c. secondo comma, evidenzia come il tema degli adeguati assetti nella gestione dell’impresa sia fondamentale e necessario per evitare azioni di responsabilità nei confronti dell’imprenditore e degli amministratori aziendali. 

La Formazione dei Magistrati sugli adeguati assetti

Tutti i Magistrati e i Giudici Delegati sono obbligati a conoscere perfettamente la nuova veste dell’art. 2086 c.c. secondo comma. Il legislatore, riformulando l’articolo, attribuisce all’impresa un compito esplicito: organizzare al meglio i fattori produttivi, anche allo scopo di prevenzione della crisi d’impresa e della perdita della cosiddetta continuità aziendale. 

Tre sono i punti fondamentali che la norma pone in evidenza:

  • una buona e corretta amministrazione
  • lo svolgimento dell’attività con il miglior profitto possibile
  • un opportuno controllo dei rischi.

Il controllo dei Giudici e la cultura dell’impresa manageriale

L’importanza dell’istituzione di adeguati assetti organizzativi, amministrativi e contabili nella gestione d’impresa e la loro corretta misurazione, sarà un aspetto fondamentale da considerare nella risoluzione di problematiche giurisdizionali di diritto commerciale e fallimentare. I Giudici incaricati di procedure concorsuali, nel momento in cui si verifica una crisi aziendale, avranno il compito di prestare particolare attenzione all’istituzione degli adeguati assetti organizzativi e al rispetto dei principi dettati dalla norma.

Il mancato rispetto da parte degli amministratori degli articoli 2086 c.c, comma 2 e 2476 c.c, comma 6, potranno dar luogo a importanti azioni di responsabilità. 

L’articolo 2086 comma 2 si può definire una rivoluzione giuridica e culturale. 

Un imprenditore che non pone la dovuta attenzione all’organizzazione aziendale in tutte le sue declinazioni, non si prende adeguatamente cura dell’impresa e della sua continuità. 

Quale strumento utilizzare per misurare gli adeguati assetti di un’impresa?

La Balanced Scorecard è lo strumento ideale per avere una visione olistica dell’impresa. Attraverso il monitoraggio delle 4 aree aziendali, fornisce all’imprenditore le informazioni utili per una gestione ottimale dei fattori produttivi e, contemporaneamente, il rispetto delle norme evitando azioni di responsabilità.  

Vuoi approfondire?

Altri Articoli recenti

Il concordato preventivo biennale

La recente riforma fiscale, con il D.Lgs. 2024, punta alla semplificazione degli adempimenti fiscali e alla collaborazione spontanea tra fisco e contribuente. Una delle novità

CONTINUA